Cos’è l’economia circolare? La nostra definizione

Cos’è l’economia circolare? La nostra definizione

Una delle più grandi sfide attuali e dei prossimi anni è la trasformazione verso un’economia sostenibile e rispettosa delle risorse. Questo riguarda anche e soprattutto l’industria chimica tedesca. Come produttore e fornitore di molte materie prime, l’industria chimica è all’inizio delle catene delle materie prime ed è letteralmente sulla leva del cambiamento sostenibile. Inoltre, l’industria chimica è una delle industrie a più alta intensità energetica in Germania, rappresentando il 20% dell’energia richiesta nel settore manifatturiero. Uno degli approcci più promettenti e importanti per raggiungere l’obiettivo di un’industria ecologica è l’economia circolare. Questo articolo è basato sull’unico Top 600 aziende chimiche Germania – Elenco delle più grandi aziende chimiche.

Economia circolare – più che riciclaggio

Secondo la Chemical Industry Association, al centro di questo concetto c’è la riduzione delle emissioni di CO2 – di per sé comprensibile, la riduzione dei gas serra è essenziale per contrastare il cambiamento climatico; tuttavia, l’economia circolare nel settore chimico-farmaceutico coinvolge molte altre aree. In generale, l’economia circolare ruota intorno alle 5R: ritiro, riciclaggio, recupero (di energia), pulizia e smaltimento dei residui. Queste 5R possono influenzare un’ampia varietà di aree e offrono molto spazio per l’innovazione. L’uso delle eccedenze di elettricità per la produzione di prodotti chimici, l’utilizzo dei rifiuti, il riciclaggio di CO2 come materia prima o anche l’estrazione di prodotti chimici di base nelle bioraffinerie sono solo alcuni esempi di applicazioni.

Le startup come speranza per l’economia circolare

Si ripongono grandi speranze nelle startup che stanno cambiando il mercato con idee di business innovative. Safechem, per esempio, può ridurre significativamente la quantità di solvente nelle acque reflue attraverso il suo modello di business circolare, in cui offre un modello di leasing per i solventi. Un’altra eccitante startup, Neustark, viene dalla Svizzera e lega la CO2 estratta dall’atmosfera in asfalto riciclato. Quindi i possibili modelli di business che hanno al centro l’economia circolare sono molti e vari. Questo è anche necessario, perché l’industria chimica tedesca vuole essere neutrale in termini di gas serra entro il 2050, e questo richiede innovazioni che rivoluzionino il mercato.

Fonte: Listenchampion – Chemie Branchenreport Fonte dell’immagine: Unsplash

Potrebbero piacerti queste liste di grandi aziende e investitori:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *