Industria chimica Germania: Volume del mercato e struttura del mercato

Industria chimica Germania: Volume del mercato e struttura del mercato

L’industria chimica e farmaceutica tedesca rappresenta circa un quarto delle vendite chimiche dell’UE. Questo fa della Germania la sede chimica più forte d’Europa. A livello mondiale, l’industria chimica tedesca è al quarto posto dopo la Cina, gli Stati Uniti e il Giappone con una quota di mercato legata alle vendite di un buon 5%. Nel confronto industriale tedesco, l’industria chimica è il terzo settore industriale più importante dopo la produzione di automobili e l’ingegneria meccanica. Oltre a diverse grandi aziende chimiche (tra cui BASF, Bayer, Fresenius, Henke, Boehringer Ingelheim), ci sono molte aziende di medie dimensioni. Questo articolo è basato sull’unico Top 600 aziende chimiche Germania – Elenco delle più grandi aziende chimiche.

Terzo settore industriale con una crescita costante

Il fatturato totale dell’industria ammonta a 198,3 miliardi di euro nel 2019. Le vendite interne hanno rappresentato 73,8 miliardi di euro (37%) di questo totale, mentre 124,4 miliardi di euro di vendite (63%) sono state generate dalle esportazioni. Questo è stato compensato da 145,9 miliardi di euro di importazioni di prodotti chimici. Nel 2020, la pandemia di Corona ha causato un leggero calo delle vendite in tutti i settori – un fenomeno temporaneo. In effetti, le vendite del settore chimico sono cresciute costantemente nel tempo – di circa l’80% tra il 1996 e il 2019, o di una media del 2,6% all’anno. Inoltre, le aziende chimiche tedesche producono anche all’estero. La produzione estera ammonta a circa 210 miliardi di euro nel 2019.

Le quattro aree di produzione più importanti dell’industria chimico-farmaceutica sono le specialità chimiche (25,5% di quota del valore totale della produzione – al 2018), i prodotti farmaceutici (23,9%), i polimeri (19,7%) e i prodotti petrolchimici (15,8%). Altri settori: Prodotti chimici inorganici di base, detergenti e prodotti per la cura personale. Delle quasi 2.200 aziende dell’industria chimico-farmaceutica, circa la metà ha meno di 50 dipendenti. Il 43% sono aziende di medie dimensioni con 50-500 dipendenti. Il 7% ha più di 500 dipendenti. Nel complesso, l’industria ha rappresentato 464.000 posti di lavoro in Germania nel 2019.
Fonte: Listenchampion – Chemie Branchenreport Fonte dell’immagine: Unsplash

Potrebbero piacerti queste liste di grandi aziende e investitori:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *