Categoria: Industria Europea

Elenco dei 3 sviluppatori di parchi eolici in Pennsylvania

Elenco dei 3 sviluppatori di parchi eolici in Pennsylvania

L’energia eolica in Pennsylvania rappresenta oltre un terzo della produzione di energia rinnovabile della Pennsylvania. Attualmente in Pennsylvania sono installati oltre 1300 megawatt di produzione di energia eolica in 26 parchi eolici che alimentano quasi 350.000 abitazioni della Pennsylvania. Le aziende presentate appartengono alla Elenco dei 250 maggiori sviluppatori di energia rinnovabile negli Stati Uniti e in Canada.

1) RES (Kings Langley, Regno Unito)

Renewable Energy Systems Ltd. è una grande azienda globale di energia rinnovabile che partecipa allo sviluppo, all’ingegneria, alla costruzione e alla gestione di parchi eolici onshore e offshore, nonché di parchi solari. È inoltre specializzata nello stoccaggio e nella trasmissione e distribuzione di energia elettrica. L’azienda ha un portafoglio progetti globale di 22 GW. Insieme a EverPower, ha sviluppato il secondo parco eolico più grande della Pennsylvania, Twin Ridges Wind. Il parco eolico da 139,4 MW con 68 turbine si trova a Somerset, in Pennsylvania.

2) BP (Londra, Regno Unito)

L’azienda britannica di oli minerali BP, attiva a livello internazionale, gestisce anche parchi eolici terrestri e parchi solari. Gestendo nove parchi eolici onshore in sei Stati con una capacità di circa 1.679 MW, l’azienda è uno dei principali produttori di energia eolica negli Stati Uniti. L’azienda possiede il parco eolico di Mehoopany nel Wyoming, in Pennsylvania, operativo dal dicembre 2012. Il parco eolico da 140,8 MW è attualmente il più grande impianto eolico mai costruito nello Stato della Pennsylvania, con 88 turbine.

3) AES Corporation (Virginia, Stati Uniti)

AES Corporation è una società americana della Fortune 500 che opera a livello globale. Come produttore indipendente di energia, genera e distribuisce energia elettrica. Sviluppa l’approvvigionamento di energia rinnovabile dal solare, dall’eolico e dall’accumulo di energia. Insieme a RES, ha sviluppato il parco eolico di Armenia Mountain in Pennsylvania. Il parco eolico, con una capacità di 100,5 MW e 67 turbine, è uno dei più grandi dello Stato ed è entrato in funzione nel gennaio 2010.

Fonte: Renewables.Digital Fonte immagine: Unsplash

Elenco di 3 sviluppatori solari in Pennsylvania

Elenco di 3 sviluppatori solari in Pennsylvania

L’energia solare non è riuscita a penetrare nel mercato energetico della Pennsylvania nella misura in cui lo ha fatto in altri Stati: L’energia solare fornisce attualmente meno dell’1% dell’elettricità dello Stato. La crescita dell’energia solare in Pennsylvania è limitata dalla scarsa esposizione solare dello Stato. Tuttavia, ha un potenziale di espansione: Ad esempio, se su tutti i tetti utilizzabili della Pennsylvania fossero installati pannelli fotovoltaici, questi sarebbero in grado di fornire il 34,5% dell’elettricità dello Stato. Inoltre, se gli sviluppatori di impianti solari su scala pubblica iniziassero a costruire un maggior numero di siti solari in Pennsylvania, questo numero potrebbe aumentare drasticamente, motivo per cui i seguenti sviluppatori di parchi solari sono di grande importanza per il mercato delle energie rinnovabili: Le aziende presentate appartengono alla Elenco dei 250 maggiori sviluppatori di energia rinnovabile negli Stati Uniti e in Canada.

1) Dakota Power Partners (Colorado, USA)

Dakota Power Partners lavora a stretto contatto con le comunità locali e le utility degli Stati Uniti per sviluppare progetti di energia rinnovabile su larga scala. L’azienda ha già partecipato allo sviluppo di 5.000 MW di progetti eolici e solari negli Stati Uniti. Insieme a Eolian, ha avviato lo sviluppo di un portafoglio di 3200 MW di progetti solari e solar-plus-storage in New Jersey, Pennsylvania, Delaware, West Virginia, Missouri e Colorado. Uno dei progetti è il Northumberland Solar PV Park, un progetto fotovoltaico da 70 MW in Pennsylvania, che dovrebbe essere operativo entro il 2023.

2) Enel Green Power (Roma, Italia)

Enel Green Power sviluppa progetti solari ed eolici a livello nazionale negli Stati Uniti e collabora strettamente con le comunità. L’azienda gestisce più di 1.200 centrali elettriche nei cinque continenti. Ha impianti in funzione o in costruzione in 21 Paesi e attività di sviluppo in 5 Paesi, con oltre 50 GW di capacità rinnovabile installata a livello globale e 11 GW in Nord America. Attualmente, Enel Green Power sta sviluppando il Dover Solar Project a Dover Township, in Pennsylvania. Con una capacità di 75 MW di energia solare, il progetto dovrebbe essere operativo entro la fine del 2023. Il progetto solare di Dover produrrà una quantità di elettricità a zero emissioni sufficiente ad alimentare 12.000 famiglie locali in Pennsylvania.

3) Lightsource BP (Londra, Regno Unito)

Lightsource bp è un leader globale nello sviluppo e nella gestione di progetti di energia solare. Dal 2010 ha sviluppato progetti solari con una capacità di 5,4 GW in 18 Paesi. Lightsource BP finanzierà, costruirà, possiederà e gestirà due parchi solari per un totale di 44 MW nello stato americano della Pennsylvania, che genereranno un totale annuo stimato di 67.000 MWh di energia. Inoltre, fornisce 70 MW di energia solare off-site su larga scala alla Penn State University, fornendo il 25% del fabbisogno elettrico statale della Penn State. Inoltre, Cottontail solar è un progetto di energia solare da 191 MWac che Lightsource bp sta sviluppando su sette siti in Pennsylvania.

Fonte: Renewables.Digital Fonte immagine: Unsplash

Elenco dei 3 sviluppatori di energia solare in California

Elenco dei 3 sviluppatori di energia solare in California

La California produce più energia rinnovabile di qualsiasi altro Stato degli Stati Uniti. L’energia rinnovabile è più che triplicata nello Stato dal 2005. Nel 2018, la California si è classificata al primo posto negli Stati Uniti come produttore di elettricità da risorse solari, geotermiche e da biomassa. Nel 2020, i dati della California Energy Commission mostravano che oltre la metà dell’elettricità (59%) prodotta in California proveniva da fonti rinnovabili. Le aziende presentate appartengono alla Elenco dei 250 maggiori sviluppatori di energia rinnovabile negli Stati Uniti e in Canada.

1) Gruppo CIM (Los Angeles, California)

CIM Group è stato lanciato nel 1994 come società di gestione e sviluppo immobiliare e infrastrutturale per i quartieri della California meridionale. Oggi l’azienda ha più di 1.000 dipendenti e possiede e gestisce oltre 31 miliardi di dollari di attività. Attraverso la piattaforma di infrastrutture, l’azienda investe in progetti di energia rinnovabile. Nell’ottobre 2021 l’azienda ha annunciato il completamento di un parco solare da 125 MW in California.

2) Recurrent Energy (Guelph, Canada)

Recurrent Energy è uno dei principali sviluppatori di progetti solari e di stoccaggio di energia su scala pubblica in Nord America. L’azienda è una società interamente controllata da Canadian Solar Inc. e funge da braccio di Canadian Solar per lo sviluppo di progetti in Canada e negli Stati Uniti. Con un portafoglio di oltre 7 GW di progetti solari e di accumulo di batterie in fase di sviluppo e 2 GW già operativi, Recurrent Energy può essere considerata uno sviluppatore molto importante nel mercato delle energie rinnovabili. Nella contea di Kings, in California, l’azienda ha sviluppato il progetto Slate solar plus energy storage con una capacità solare di 300 MWac e il progetto Mustang Solar con una capacità di 100 MWac.

3) BayWa Renewables (Monaco, Germania)

L’azienda tedesca BayWa Renewables offre soluzioni sostenibili per l’autoapprovvigionamento di energia verde. Ha progetti in 29 Paesi con un fatturato di quasi 4,6 miliardi di euro ed è considerata uno dei principali sviluppatori di energia a livello globale. Ha installato circa 2000MW di energia eolica, 2000MWp di capacità solare e 82MW di solare ibrido in tutto il mondo. In California, Bay Wa RE sta sviluppando il parco energetico Jacumba Valley Ranch (JVR) nella contea di San Diego. L’impianto solare da 90 MW più 70 MW di stoccaggio dovrebbe essere pienamente operativo nel primo trimestre del 2023. La centrale genererà elettricità sufficiente per alimentare almeno 52.000 famiglie all’anno.

Fonte: Renewables.Digital Fonte immagine: Unsplash

Elenco dei 3 sviluppatori di parchi eolici in California

Elenco dei 3 sviluppatori di parchi eolici in California

L’energia eolica è parte integrante del portafoglio elettrico della California. È necessaria per contribuire a soddisfare il Renewables Portfolio Standard dello Stato, uno dei programmi chiave della California per la promozione delle energie rinnovabili. L’energia eolica è attualmente la più grande fonte di energia rinnovabile in California e rappresenta circa il 40% della capacità di energia rinnovabile dello Stato. La California settentrionale ha alcuni dei venti offshore più forti degli Stati Uniti, con un grande potenziale di produzione affidabile di energia pulita. Le aziende presentate appartengono alla Elenco dei 250 maggiori sviluppatori di energia rinnovabile negli Stati Uniti e in Canada.

1) Eolus Nord America (La Jolla, California)

Dal 1990, Eolus North America, Inc. è uno sviluppatore di energia rinnovabile con sede a La Jolla, in California. È la filiale della svedese Eolus Vind AB. I servizi di Eolus North America comprendono lo sviluppo su scala pubblica e la gestione degli asset di progetti solari, di stoccaggio dell’energia e di progetti eolici. Finora ha già installato oltre 653 turbine eoliche nei Paesi nordici. Nel luglio 2021, Eolus ha sviluppato e costruito un parco eolico da 46,5 MW nella regione di Tehachapi, in California.

2) Terra-Gen (NYC, New York)

Fondata nel 2007, Terra-Gen è una società di energia rinnovabile focalizzata sullo sviluppo, la proprietà e la gestione di impianti eolici, geotermici e solari su scala pubblica. Il suo portafoglio operativo è uno dei più grandi settori rinnovabili degli Stati Uniti. L’azienda possiede 976 MW di capacità di generazione eolica, geotermica e solare in 25 impianti di energia rinnovabile negli Stati Uniti, con un focus regionale sulla California. Terra-Gen ha sviluppato il parco eolico di Coachella Hills a Palm Springs, in California, con una capacità di 61 MW.

3) Avangrid Renewables (Portland, Oregon)

Filiale di Avangrid, Avangrid Renewables svolge un ruolo di primo piano nel crescente settore dell’eolico offshore negli Stati Uniti. È il terzo generatore eolico degli Stati Uniti, con quasi 70 impianti eolici e solari operativi in 22 Stati, per una capacità di oltre 7.300 MW. In California, Avangrid Renewables sta costruendo il parco eolico onshore Tule da 131 MW. Si trova nella McCain Valley, nella contea di San Diego, e sarà in grado di alimentare 40.000 famiglie della California meridionale.

Fonte: Renewables.Digital Fonte immagine: Unsplash

Elenco dei 3 sviluppatori di parchi eolici attivi in Finlandia

Elenco dei 3 sviluppatori di parchi eolici attivi in Finlandia

Come i vicini Paesi scandinavi, la Finlandia possiede un grande potenziale di energia eolica e negli ultimi anni il governo finlandese ha elaborato strategie per sfruttarlo. La Finlandia mira a raggiungere una produzione annua di energia eolica di 30TWh entro la fine del 2030, che rappresenterà il 30% del consumo totale di elettricità del Paese, con un aumento del 23% rispetto al 2019. Alla fine del 2020, la capacità eolica totale installata in Finlandia era di circa 2,6GW con una fornitura totale di elettricità annua di 7,8TWh. Le aziende presentate appartengono alla Elenco dei 400 maggiori sviluppatori di energia rinnovabile in Europa.

1) Valorem (Francia)

Lo sviluppatore francese indipendente di energie rinnovabili vanta un portafoglio di oltre 5GW di energia rinnovabile in fase di sviluppo. Valorem ha una forte presenza nel mercato eolico finlandese, con una pipeline di progetti di oltre 500GW. Nel febbraio 2022, il gruppo francese delle rinnovabili ha raccolto 145 milioni di euro per sviluppare il parco eolico Matkussari da 149 MW. Il progetto si trova a Ostrobothnia, in Finlandia, e consiste in 27 turbine eoliche con una capacità di 5,5 MW. La costruzione del progetto è iniziata nel marzo 2022 e fa parte del più ampio progetto Viiati, che rappresenta l’1,2% del consumo annuo di energia elettrica della Finlandia.

2) OX2 (Svezia)

Il colosso svedese delle rinnovabili ha sviluppato e venduto oltre 3,2 GW di energia eolica e solare con progetti in Svezia, Finlandia, Polonia e Norvegia. OX2 ha sviluppato diversi parchi eolici di alto profilo in Finlandia; nel 2021 il gruppo svedese delle rinnovabili ha annunciato l’intenzione di sviluppare il più grande parco eolico della Finlandia. OX2 investirà 650 milioni di euro nel sito di Lestijärvi da 455 MW, composto da 69 turbine eoliche. Una volta installato, il parco fornirà una produzione annua di 1,3TWh, pari al 2% della produzione energetica totale della Finlandia.

3) Enefit Green (Estonia)

Il gruppo baltico delle energie rinnovabili vanta una vasta gamma di progetti di energie rinnovabili in Estonia, Lettonia, Polonia e Finlandia, tra cui parchi eolici, impianti solari e progetti idroelettrici. Nel dicembre 2021, Enefit Green ha annunciato l’intenzione di costruire il suo primo parco eolico finlandese. Il progetto da 72 MW, situato a Tolpanvaara, dovrebbe diventare operativo entro il 2023 ed è composto da 13 parchi eolici. Il gruppo estone delle rinnovabili ha investito quasi 83 milioni di euro nel progetto e il 60% dell’energia prodotta sarà venduta con un contratto precedentemente stipulato. Il progetto rappresenta una pietra miliare nell’obiettivo di Enefit di avere una capacità installata di 1,1GW entro il 2025.

Fonte: Renewables.Digital Fonte immagine: Unsplash

Elenco dei 3 sviluppatori di parchi solari attivi in Portogallo

Elenco dei 3 sviluppatori di parchi solari attivi in Portogallo

La produzione di energia solare in Portogallo ha subito una rapida espansione nel tentativo di realizzare l’elevato potenziale che il Paese possiede, con livelli di irraggiamento di 1860kWh/anno nel sud e 1590kWh nel nord. La crescita sta iniziando a dare i suoi frutti: un rapporto del maggio 2022 redatto dall’Associazione portoghese per le energie rinnovabili (APREN) ha mostrato che l’energia solare rappresenta l’8,2% della produzione totale di elettricità del Paese, la percentuale più alta mai registrata. Tuttavia, c’è ancora spazio per un’ulteriore crescita. Il solare è al quarto posto nella produzione totale di energia da fonti rinnovabili, dopo l’eolico (25%), l’idroelettrico (13%) e la biomassa (10%). Il Portogallo punta ad aggiungere 9,2 GW di nuova capacità energetica entro il 2030, di cui oltre l’80% proveniente dal solare, con numerosi progetti messi all’asta dal governo portoghese nel 2019 e 2020 per contribuire al raggiungimento di questo obiettivo. Le aziende presentate appartengono alla Elenco dei 400 maggiori sviluppatori di energia rinnovabile in Europa.

1) Lightsource BP (Regno Unito)

Lo sviluppatore britannico, in coordinamento con la società portoghese INSUN, investirà 900 milioni di euro nel solare portoghese nell’arco di 6 anni, creando oltre 3000 posti di lavoro. L’investimento sarà utilizzato per sviluppare cinque parchi solari situati a Moura, Castelo Branco, Mogaduoro, Chamusca e Viseu. In totale, i parchi solari avranno una capacità installata di oltre 1,35 GW, che pone Lightsource come uno dei principali sviluppatori di energia solare in Portogallo. Questi progetti rappresentano la pietra miliare per il Portogallo per raggiungere l’obiettivo delle energie rinnovabili entro il 2030.

2) Iberdrola (Spagna)

Il gigante spagnolo dell’energia ha avviato la costruzione di quattro parchi solari in Portogallo, acquisiti nell’asta del 2019. I quattro parchi solari si trovano ad Algeruz, Conde e Alcochete. I parchi solari hanno una capacità installata totale di 86 MW e forniranno energia verde sufficiente a rifornire 48.000 famiglie portoghesi. I progetti rappresentano i primi parchi solari che Iberdrola svilupperà nel Paese, oltre ai progetti eolici portoghesi già completati. I progetti saranno completati utilizzando una tecnologia di inseguimento all’avanguardia e i due parchi di Alchoete utilizzeranno la tecnologia bifacciale che consente una generazione solare più efficiente, riducendo il costo medio dell’elettricità del 16%.

3) WElink (Irlanda)

Lo sviluppatore irlandese di energie rinnovabili è entrato per la prima volta nel mercato portoghese nel 2019 con l’acquisizione del parco solare Solera4 da 200 milioni di sterline in Algarve. La costruzione è stata completata verso la fine del 2019 e il parco solare ha una capacità installata di 220 MW, che lo rende il più grande parco solare senza sovvenzioni in Europa. Da allora, WElink ha annunciato anche lo sviluppo del progetto Ourika da 46 MW, situato a Ourique. Il progetto è stato sviluppato insieme al partner strategico di Welink, China Triumph International Engineering (CTIEC), ed è stato acquisito dal Gruppo Solaer.

Fonte: Renewables.Digital Fonte immagine: Unsplash

Elenco dei 3 sviluppatori di parchi eolici attivi in Italia

Elenco dei 3 sviluppatori di parchi eolici attivi in Italia

Per ridurre l’aumento dei costi del gas dovuto al conflitto russo, il governo italiano ha introdotto misure per accelerare il complesso processo di richiesta di progetti rinnovabili. Questo è sempre più importante nella capitale, dato che Roma dipende dal gas per generare il 40% della sua elettricità. Saranno necessari ulteriori progetti eolici affinché il Paese raggiunga il suo obiettivo NECP per il 2030, che prevede che le energie rinnovabili rappresentino il 30% della produzione totale. Pertanto, è necessario sviluppare 19,3 GW di energia eolica entro il 2030, con un tasso di 1 GW all’anno. Nel marzo 2022, il governo italiano ha concesso l’accesso alla costruzione di 6 parchi eolici con una capacità installata potenziale di 420 MW. Per raggiungere questi obiettivi ambiziosi, il Ministero della Transizione Ecologica italiano ha iniziato a esplorare tutte le strade che possono accelerare la crescita del settore eolico. Nel novembre 2021 il ministero ha ricevuto oltre 60 manifestazioni di interesse per lo sviluppo di progetti eolici offshore galleggianti, situati principalmente al largo delle coste della Sicilia e della Sardegna. Il primo, di cui si parlerà più avanti, ha completato la costruzione nel marzo 2022 e rappresenta una promettente transizione verso un futuro italiano più verde, in un Paese che ha sofferto per la complessità delle domande di progetto che hanno ostacolato la crescita dell’eolico. Le aziende presentate appartengono alla Elenco dei 400 maggiori sviluppatori di energia rinnovabile in Europa.

1) Renexia (Italia)

Lo sviluppatore italiano di energie rinnovabili è stato responsabile della costruzione del primo progetto eolico offshore nel Mediterraneo. Il progetto Beleolico è stato completato da Renexia nel marzo 2022; il parco eolico si trova al largo della costa di Taranto e ha una capacità installata di 30 MW. Il progetto offshore fornirà elettricità a 60.000 abitazioni e, una volta a regime, produrrà 58.000 MWh all’anno. Renexia spera che il Progetto Beleolico possa stimolare futuri progetti offshore, con l’intenzione di sviluppare un vasto parco eolico galleggiante composto da 190 turbine al largo delle coste siciliane.

2) Falck Renewables (Italia)

Il colosso italiano delle rinnovabili ha oltre 1GW di energia eolica installata in tutta Europa. Falck Renewables ha stabilito una forte relazione con BlueFloat Energy, che mira a diventare esperta di progetti eolici offshore galleggianti. Ad oggi, il duo ha completato progetti offshore in Scozia e nel Mar Celtico. Il duo mira a completare diversi parchi eolici offshore di grandi dimensioni in Italia, due dei quali sono stati denominati Odra Energia e Kailia Energia. Quest’ultimo si trova al largo delle coste pugliesi e ha una capacità installata potenziale di 1,2GW. Odra Energia, invece, si trova al largo della costa meridionale vicino alla provincia di Lecce e avrà una capacità installata di 1,3 GW. La joint venture ha anche presentato una domanda per i progetti Minervia Vento e Nora Ventu, situati in Calabria e in Sardegna. Il portafoglio completo avrà una capacità installata di 4,6 GW se i progetti saranno approvati dal Ministero della Transizione Ecologica. Una volta completati, i cinque progetti porranno Falck e BlueFloat tra i protagonisti dell’eolico italiano.

3) WPD (Germania)

Lo sviluppatore eolico e solare con sede a Brema ha un portafoglio diversificato di attività rinnovabili con progetti situati a Taiwan, in Germania e in Francia. La capacità installata totale supera i 5GW. Nel 2022, WPD è entrata per la prima volta nel mercato italiano con la costruzione di un parco eolico da 30 MW in Sicilia. Il progetto eolico di Licata è composto da 7 turbine Vesta da 4,2 MW.

Fonte: Renewables.Digital Fonte immagine: Unsplash

Elenco dei 3 sviluppatori di parchi solari attivi in Italia

Elenco dei 3 sviluppatori di parchi solari attivi in Italia

Il mercato solare italiano mira a imitare il successo di Paesi vicini come Spagna e Portogallo, sfruttando l’elevato potenziale solare della nazione. Il governo italiano ha riconosciuto le carenze del Paese nel campo dell’energia solare e ha elaborato delle strategie per consentirne lo sviluppo. Lo sviluppo del solare e dell’eolico in Italia deve essere accelerato per raggiungere gli obiettivi del Piano Nazionale Integrato per l’Energia e il Clima (PNIEC), che prevede che le fonti rinnovabili rappresentino il 55% della produzione di energia elettrica entro il 2030. Il PNIEC prevede anche 52GW di energia solare installata entro il 2030, il che richiederebbe una crescita di 3GW all’anno. Per raggiungere questo obiettivo, nel 2021 il governo ha varato un decreto di semplificazione che accelera le autorizzazioni per i progetti solari. La maggior parte della crescita dell’energia solare in Italia avverrà nel sud, grazie alla maggiore esposizione al sole e alla disponibilità di terreni. Le aziende presentate appartengono alla Elenco dei 400 maggiori sviluppatori di energia rinnovabile in Europa.

1) Cero Generation (Regno Unito)

Con oltre 8 GW di capacità solare installata, Cero Generation è tra i principali sviluppatori di energia solare in Europa. L’azienda londinese è una società indipendente del Green Investment Group di Macquarie. Cero ha una forte presenza in Italia, con oltre 1,5 GW di capacità installata proveniente da progetti situati in tutta Italia. Il primo progetto risale all’ottobre 2021 con il progetto Bolotana, un impianto fotovoltaico da 6 MW in Sardegna a cui si aggiungeranno altri 9 MW nel corso dell’anno. L’ultimo progetto italiano si trova a Pontinia: nel maggio 2022 il gruppo solare ha annunciato il completamento dell’accordo per lo sviluppo di un progetto agro-fotovoltaico da 70 MW. Il progetto consiste in un parco solare da 70 MW che utilizza inseguitori monoassiali, moduli bifacciali e inverter di stringa. Il progetto solare è il primo del suo genere in Italia, in quanto adotterà un approccio unico nel suo genere: il 65% del sito di 135 ettari sarà adibito a colture che ottimizzeranno l’efficienza dell’utilizzo del terreno. L’azienda agricola, inoltre, coltiverà la terra utilizzando un approccio biodinamico e a basso consumo di carburante, in linea con gli obiettivi di Cero per il net-zero.

2) Matrix Renewables (Spagna)

Lo sviluppatore di energie rinnovabili sostenuto da TPG è entrato per la prima volta nel mercato solare italiano nel 2021, con lo sviluppo di 420 MW di progetti solari in Sicilia e nel Lazio in una joint venture con Horus Green Investment. Da allora Matrix Renewables ha accelerato la sua espansione in Italia con oltre 1GW di energia solare in diverse fasi di sviluppo. L’ultimo progetto è stato annunciato nel febbraio 2022 in collaborazione con lo sviluppatore spagnolo Energia Aljaval. La partnership svilupperà 300MW di energia solare italiana, affermando la posizione di Matrix come uno dei principali sviluppatori di energia solare in Italia.

3) STEAG Solar Energy Solutions (Germania)

Lo sviluppatore solare con sede a Würzburg ha puntato sull’Italia come regione chiave per lo sviluppo di progetti solari, delineando un obiettivo di 3GW entro il 2025. Attualmente, STEAG SES ha una capacità solare italiana installata di poco inferiore a 1GW. Gran parte di questa capacità installata è fornita dal progetto solare siciliano da 700 MW, co-sviluppato da KGAL. La costruzione è iniziata alla fine del 2021 e fornirà oltre 1400GW di ore all’anno alla rete. La partnership di lunga data svilupperà anche un parco solare da 17 MW nella regione Emilia Romagna. La regione Emilia Romagna offre fino a 10 ore di sole al giorno e fornirà 25 milioni di kWh di elettricità rinnovabile all’anno.

Fonte: Renewables.Digital Fonte immagine: Unsplash

Elenco dei 3 sviluppatori di parchi eolici attivi in Portogallo

Elenco dei 3 sviluppatori di parchi eolici attivi in Portogallo

L’energia eolica è un tema rilevante nel mercato energetico portoghese. Grazie alle aree ventose vicine all’oceano e al mare, il Paese è predestinato allo sviluppo di parchi eolici. In questo articolo presentiamo tre importanti sviluppatori di parchi eolici in Portogallo, tratti dal nostro elenco dei maggiori sviluppatori di parchi eolici in Europa. Le aziende presentate appartengono alla Elenco dei 250 maggiori sviluppatori di energia eolica in Europa ..

1. EDP Renovaveis SA (Spagna, Madrid)

EDP Renovaveis SA (EDPR) è la filiale per le energie rinnovabili dell’azienda portoghese EDP. È stata lanciata attraverso l’acquisizione da parte di EDP di Horizon Wind Energy LLC nel 2007. EDPR è uno dei principali attori nel mercato portoghese dello sviluppo di parchi eolici. All’inizio del 2021, ad esempio, la Banca europea per gli investimenti ha deciso di concedere a EDPR un prestito di 112 milioni di dollari per lo sviluppo di due parchi eolici. Uno di questi è un progetto da 33 MW a Tocha, l’altro da 92 MW a Sincelo. Inoltre, EDPR è attiva in altri Paesi. Ad esempio, una joint venture al 50% tra EDPR ed Engie ha ottenuto un progetto eolico offshore da 1 GW in Scozia.

2. Finerge (Matosinhos, Portogallo)

Un altro attore principale nel panorama dello sviluppo eolico portoghese è Finerge. L’azienda gestisce 68 parchi eolici (e 17 parchi solari, a partire da maggio 2022) in Portogallo e Spagna. L’azienda aggiunge costantemente nuova capacità attraverso lo sviluppo di nuovi parchi eolici. Ad esempio, nel luglio 2021 Finerge ha ordinato cinque turbine da 5,8 MW per un progetto di espansione di un parco eolico dalla divisione rinnovabili di General Electric. Le turbine hanno un rotore di 158 metri, che le rende (secondo Finerge) le più grandi turbine eoliche onshore del Portogallo. I due parchi eolici ampliati si chiamano Toutico e Lagoa de D Joao.

3. Capital Energy (Madrid, Spagna)

La nostra ultima menzione è Capital Energy, con sede a Madrid. L’azienda intende co-sviluppare progetti eolici offshore insieme a Shell in Spagna e Portogallo. Ad oggi, l’azienda ha più di 2.000 MW in fase di sviluppo. Un’attenzione particolare sarà rivolta anche ai progetti eolici offshore galleggianti. Capital Energy intende essere attiva lungo l’intera catena del valore delle energie rinnovabili nella penisola iberica.

Fonte: Renewables.Digital Fonte immagine: Unsplash

Elenco di 3 sviluppatori che perseguono progetti di energia eolica in Scozia

Elenco di 3 sviluppatori che perseguono progetti di energia eolica in Scozia

Secondo il rapporto Scottish Renewables February 2022, il mercato scozzese potrebbe crescere del 231% entro il 2030. Uno dei principali fattori di crescita è rappresentato dai 17 progetti eolici offshore rilasciati nell’ambito del round di leasing ScotWind. Nell’elenco che segue abbiamo identificato tre sviluppatori eolici che hanno tratto vantaggio dalla tornata di leasing e che saranno tra i leader dello sviluppo eolico scozzese nei prossimi anni. Le aziende presentate appartengono alla Elenco dei 250 maggiori sviluppatori di energia eolica in Europa.

1) Orsted (Danimarca)

Nel gennaio 2022, il gruppo danese ha stretto una partnership con Falck Renewables e BlueFloat energy per sviluppare un progetto eolico offshore galleggiante da 1 GW. Il progetto si trova nei pressi di Caithness ed è stato acquisito dal round di leasing di ScotWind. Il parco eolico sarà il primo parco eolico galleggiante su larga scala di Osted. Il gruppo danese lavorerà insieme alla Scottish Association for Marine Science per esaminare l’impatto del progetto sull’ambiente marino. Orsted ha anche confermato la sua partecipazione di maggioranza nel progetto eolico galleggiante Salamander da 100 MW, che fungerà da trampolino di lancio prima di iniziare la costruzione su larga scala.

2) EDF Renewables (Francia)

Lo sviluppatore francese di impianti eolici, solari e di batterie è uno dei principali attori europei nello sviluppo delle energie rinnovabili. Nel marzo 2022, EDF ha annunciato il progetto di sviluppare 100MW di eolico scozzese nel Berwickshire. Il parco da 100 MW sarà composto da 20 turbine ed è un progetto fondamentale per aiutare la Scozia a raggiungere l’obiettivo di zero emissioni entro il 2045. Oltre al progetto del Berwickshire, il gruppo francese sta sviluppando un parco eolico da 177 MW vicino a Dufftown e ha acquisito un progetto da 450 MW nel Firth of Forth.

3) Vattenfall (Svezia)

Lo sviluppatore svedese di progetti eolici, solari e di batterie mantiene una forte presenza in Scozia, avendo sviluppato 4 progetti eolici nel sud della Scozia. Insieme, questi parchi eolici generano energia elettrica sufficiente a rifornire 500.000 abitazioni scozzesi. Il progetto più grande è il parco eolico di South Kyle, la cui costruzione è iniziata nel 2020, composto da 50 turbine eoliche e con una capacità installata di 240 MW. Nel febbraio 2022, Vattenfall ha annunciato l’intenzione di espandere il progetto South Kyle annunciando il parco South Kyle 2 da 119 MW. Il parco eolico sarà situato nell’East Ayrshire, a nord-ovest del parco originale South Kyle.

Fonte: Renewables.Digital Fonte immagine: Unsplash