Definizione: segmento dei prodotti chimici di base inorganici

Definizione: segmento dei prodotti chimici di base inorganici

La chimica inorganica si riferisce alla chimica di – con poche eccezioni – composti senza carbonio. Questi includono soprattutto metalli, sali e minerali, acidi e basi. Molti processi inorganici producono gas. La chimica inorganica offre una vasta gamma di applicazioni: nella chimica dei semiconduttori, nella mineralogia, nella metallurgia (produzione di ferro e acciaio), nella produzione di cemento, nell’incollaggio di malta e cemento e nella produzione di ceramiche. Questo articolo è basato sull’unico Top 600 aziende chimiche Germania – Elenco delle più grandi aziende chimiche.

Materie prime chimiche per la produzione industriale

I prodotti chimici inorganici di base sono prodotti chimici inorganici prodotti industrialmente su larga scala che servono come materie prime di partenza per altri prodotti industriali. Importanti prodotti chimici di base inorganici sono cloro, idrogeno, ossigeno, acido cloridrico, acido solforico e idrossido di sodio. Queste sono le cifre della produzione tedesca di questi prodotti chimici di base nel 2019: cloro (3,7 milioni di tonnellate), idrogeno (4,5 milioni di metri cubi), ossigeno (6 milioni di metri cubi), acido cloridrico (1,8 milioni di tonnellate), acido solforico (3,1 milioni di tonnellate) e idrossido di sodio (3,2 milioni di tonnellate).

Probabilmente il più importante produttore di prodotti chimici inorganici in Germania è BASF. La produzione e il marketing si trovano nella divisione Monomers. Nel 2019, la divisione ha raggiunto un fatturato di 5,4 miliardi di euro. Le vendite sono in tutto il mondo con un focus sull’Europa (43% di quota). Altre importanti regioni di vendita: Asia/Pacifico e Nord America. I clienti principali sono le industrie chimiche e plastiche e l’industria dei beni di consumo. Molte aziende chimiche più piccole forniscono anche prodotti chimici di base inorganici per scopi industriali.

Un altro attore importante nel business è il Gruppo Linde – un’azienda con origini tedesche, ora con sede a Dublino e gestita da Guildford nel Regno Unito. Linde è un produttore leader internazionale di gas industriali – sia composti organici che inorganici. Il business del gas rappresenta circa il 40% del fatturato di Linde, che ha raggiunto 28,2 miliardi di dollari nel 2019.

Questo articolo è basato in parte sulla nostra lista delle 600 maggiori aziende chimiche in Germania e in parte sul nostro Chemical Industry Report. Nel nostro rapporto sull’industria chimica tedesca, troverete informazioni dettagliate sulle aree di attività, una panoramica delle sedi e dei cluster dell’industria chimica, cifre finanziarie chiave, così come approfondimenti sulla distribuzione di genere e sugli sforzi di sostenibilità dell’industria.
Fonte: Listenchampion – Top 600 aziende chimiche Germania  Fonte dell’immagine: Unsplash

Potrebbero piacerti queste liste di grandi aziende e investitori:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *