Elenco dei 3 maggiori produttori di sensori in Svizzera

Elenco dei 3 maggiori produttori di sensori in Svizzera

Le aziende presentate appartengono alla Elenco delle 100 maggiori aziende dell’industria elettrica in Svizzera.

Posto 1: TE Connectivity Ltd, Schaffhausen: 14,9 miliardi di dollari di fatturato

TE Connectivity è emersa dall’ex gruppo americano-irlandese Tyco International. Tyco è stata divisa in tre società nel 2006 – una delle quali era Tyco Electronics. La sede dell’azienda è stata trasferita dalle Bermuda a Schaffhausen nel 2009. Nel 2011, Tyco Electronics ha cambiato nome in TE Connectivity. Il core business di TE Connectivity è la produzione di sensori e connettori. Le aree di applicazione sono le comunicazioni (specialmente i componenti elettronici per gli elettrodomestici), l’automotive e i trasporti (soluzioni per sistemi di carrozzeria e telaio, motore e propulsore, ricarica delle batterie) e l’industria (soluzioni per l’automazione di fabbrica e sistemi di controllo dei processi). Il gruppo impiega 89.000 persone in tutto il mondo.

Posto 2: LEM Holding, Freiburg im Üechtland: 301 milioni di CHF di fatturato

Liaisons Electroniques-Mécaniques – ecco cosa significa l’abbreviazione LEM. L’azienda è stata fondata nel 1972. Il suo modello di business era originariamente la fabbricazione di trasformatori di corrente per i filobus svizzeri. Nel 1982, la LEM si espande in Francia. Nel 1983 è stata creata l’attuale struttura di holding e l’attività è stata ampliata nel 1989 per includere gli strumenti di misura. Oggi, il portafoglio di prodotti comprende trasformatori di corrente, trasformatori di tensione, trasformatori multifunzionali e contatori di energia. In molti casi, viene utilizzata la tecnologia dei sensori. Le applicazioni includono la gestione delle batterie dei veicoli, il controllo dei motori, i caricatori per auto elettriche, l’automazione e la tecnologia di produzione. La LEM impiega quasi 1.300 persone. Il proprietario di maggioranza (50,01%) è il gruppo di azionisti Werner O. Weber (Wemaco Invest) e Ueli Wampfler (Swisa Holding).

Posto 3: Sensirion Holding AG, Stäfa: CHF 288 milioni di fatturato

Sensirion è stata scorporata dall’ETH di Zurigo nel 1998. Dal 2005, l’azienda ha sede a Stäfa sul lago di Zurigo. Sensirion si occupa di microsensori e microsistemi. I sensori possono misurare, tra le altre cose, le portate di gas o liquidi, le temperature, l’umidità e le concentrazioni di polveri sottili. I prodotti sono utilizzati nell’industria automobilistica, nell’industria degli elettrodomestici, nella tecnologia medica e nell’elettronica. La holding è l’ombrello di diverse aziende nazionali. Sensirion impiega quasi 800 persone ed è quotata in borsa. I due fondatori, Moritz Lechner e Felix Mayer, sono ancora azionisti di minoranza, e la maggior parte delle azioni sono nel flottante.

Fonte: Listenchampion Fonte dell’immagine: Unsplash

Comments are closed.