Il costruttore di macchine con sede a Monaco di Baviera investe nel progetto idrogeno

Il costruttore di macchine con sede a Monaco di Baviera investe nel progetto idrogeno

Siemens Energy AG è nata solo nel 2020 in seguito allo spin-off di diritto societario della divisione energia del Gruppo Siemens. La produzione di energia, la trasmissione di energia e le soluzioni industriali nel campo delle energie convenzionali e rinnovabili costituiscono il modello di business della nuova società. Questo include anche carburanti innovativi, ad esempio l’idrogeno verde. Questo articolo si basa sull’unico Elenco delle 200 maggiori aziende di ingegneria meccanica in Germania.

Haru Oni nel ventoso sud del Cile

Il progetto “Haru Oni” di Siemens Energy è uno dei primi a beneficiare di finanziamenti nell’ambito della strategia nazionale sull’idrogeno del governo tedesco. L’obiettivo è lo sviluppo sistematico di un mercato dell’idrogeno in Germania. A tal fine, il governo federale ha stanziato diversi miliardi di euro di finanziamenti. Si promuovono anche iniziative cooperative internazionali per la produzione di idrogeno. Il progetto Siemens Energy si inserisce esattamente in questo contesto.

L’azienda sta investendo in uno stabilimento nel sud del Cile che utilizzerà l’elettrolisi eolica per produrre idrogeno verde, che potrà poi essere utilizzato come carburante sintetico per alimentare veicoli e, in futuro, aerei. La posizione nel sud del Cile è stata scelta per le condizioni di vento quasi ideali. Il progetto richiede un volume complessivo di investimenti pari a 30 milioni di euro. Siemens Energy contribuisce con 22 milioni di euro e il governo tedesco con 8 milioni di euro di sovvenzioni. Si prevede che l’impianto produrrà per la prima volta 133.000 litri del cosiddetto e-fuel nel 2022. Se i calcoli funzionano, questo sarà il segnale di partenza per una produzione gigantesca. Nel 2024 la produzione dovrebbe raggiungere i 55 milioni di litri, e nel 2026 anche i 550 milioni di litri.

Siemens Energy AG è disaccoppiata dal resto del Gruppo Siemens. Le azioni sono negoziate in borsa dalla fine di settembre 2020. Siemens detiene circa il 35% delle azioni. La sede centrale dell’azienda è ancora a Monaco di Baviera, ma in futuro sarà trasferita a Berlino. La capitale bavarese rimarrà la sede amministrativa.
Fonte:: Spiegel Fonte dell’immagine: Unsplash

Potrebbero piacerti questi elenchi di grandi aziende e investitori:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *