L’avvio della logistica da Kassel automatizza l’inventario

L’avvio della logistica da Kassel automatizza l’inventario

L’inventario è probabilmente uno dei compiti più impopolari nelle aziende in cui l’immagazzinamento e la costituzione di scorte hanno un ruolo importante. In molti casi, l’inventario delle merci e delle merci viene ancora effettuato manualmente – con il corrispondente impiego di personale. Che ci sia un altro modo è dimostrato dalla start-up Doks.innovation. Permette di fare l’inventario con la tecnologia dei droni intelligenti in modo quasi completamente automatico. Questo articolo si basa sull’unico Elenco delle 200 maggiori aziende di logistica in Germania.

Combinazione di drone, rover e software AI

La soluzione di Doks.innovation è nuova di zecca e sarà pronta per il mercato solo nell’ottobre 2020. Combina un software intelligente, il dispiegamento dei droni e la guida autonoma. Il concetto: un veicolo a pianale autocontrollato – chiamato rover – si muove sistematicamente attraverso le file di scaffalature del magazzino. Il rover è collegato via cavo a un drone, che registra le scorte sugli scaffali – per esempio pallet o merci immagazzinate – con una “vista dall’alto” grazie a una sofisticata tecnologia di telecamere. I dati acquisiti vengono analizzati con un’applicazione AI per creare un’immagine digitale dello spazio di archiviazione. In alternativa, Doks.innovation offre anche una soluzione con telecamere montate in modo permanente sui soffitti dei padiglioni. Quale sia più adatto dipende dal tipo di magazzino.

In ogni caso, l’inventario dei droni offre agli utenti molti vantaggi. Si risparmia tempo e costi, perché si può fare a meno del dispendioso impiego di personale. Un effetto collaterale positivo desiderato è la riduzione del rischio di incidenti, da non sottovalutare quando si fa l’inventario nei magazzini a scaffalature alte. Doks.innovation GmbH è stata fondata nel 2017 ed è specializzata nella tecnologia dei droni e dei sensori nei settori della logistica, dell’industria manifatturiera e dell’automotive. Oltre a Kassel, la start-up è rappresentata anche dagli uffici di Dortmund e Amburgo.
Fonte:: Frankfurter Rundschau Fonte dell’immagine: Unsplash

Potrebbero piacerti questi elenchi di grandi aziende e investitori:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *