Investitori di parchi solari in Austria

Investitori di parchi solari in Austria

Rispetto ai Paesi europei vicini, il portafoglio solare dell’Austria è modesto e nel 2017 il gruppo eolico austriaco IG Windkraft ha registrato un calo del consumo di energia pulita dell’1,2% al 72,2%. Nonostante il calo, nel 2018 le rinnovabili hanno rappresentato il 29% della fornitura totale di energia, al sesto posto tra i Paesi dell’Agenzia Internazionale dell’Energia (AIE). La maggior parte dell’elettricità proveniva dalla bioenergia e dall’energia idroelettrica (60%). Il nuovo governo eletto nel 2020 mira ad aumentare la produzione di energia solare ed eolica attraverso tariffe di alimentazione e la riduzione dei costi di installazione. L’Austria mira a raggiungere la neutralità delle emissioni di carbonio entro il 2040 e per farlo richiede un aumento netto di 22-27TWh nella produzione di energia rinnovabile. Il governo austriaco mira a installare 1 milione di impianti fotovoltaici entro il 2030, un aumento sostanziale rispetto al precedente obiettivo di 100.000 impianti entro il 2030. Le aziende presentate appartengono alla Elenco dei 250 maggiori investitori in energie rinnovabili in Europa.

1) Kelag (Austria)

Il gruppo energetico austriaco punta ad affermarsi nel settore austriaco delle energie rinnovabili attraverso investimenti in progetti solari e, più recentemente, con l’acquisizione dello sviluppatore solare locale PVI. Nel gennaio 2022, Kelag ha acquistato lo sviluppatore solare con sede a Klagenfurt, responsabile dello sviluppo di parchi solari in Italia, Croazia e Bosnia. L’acquisizione è un investimento successivo alla joint venture di Kelag con Unser Kraftwerk e GREENoneTECH per lo sviluppo del più grande parco solare austriaco dell’epoca. Il parco solare di Friesach è composto da 436 pannelli fotovoltaici e produrrà 2,8 milioni di kWh all’anno.

2) Verbund (Austria)

L’azienda austriaca produttrice di energia ha seguito l’attuale tendenza verso le energie rinnovabili con investimenti nel solare, nell’eolico e nell’idrogeno per combattere la crisi energetica in corso. Nel 2020, Verbund ha unito le forze con il gigante austriaco dell’energia OMV per finanziare il più grande parco solare sviluppato all’epoca. Il sito di Schönkirchen è stato sviluppato da KPV Solar ed è composto da 34.600 moduli fotovoltaici, che generano 10,96GW di elettricità ad energia solare all’anno.

3) OMV (Austria)

La società austriaca di petrolio e gas ha annunciato l’intenzione di investire 4,5 milioni di euro nel sito di Lobau, situato alle porte di Vienna. Il progetto, una volta pienamente operativo, avrà una capacità installata di 5,59 MW e sarà utilizzato per alimentare le sue attività. Il parco solare rappresenta il secondo investimento solare del gruppo, dopo aver partecipato alla joint venture con Verbund nel 2020.

Fonte: Renewables.Digital Fonte immagine: Unsplash

Comments are closed.