Azienda chimica di Ludwigshafen impegnata nel riciclaggio del litio a Schwarzheide

Azienda chimica di Ludwigshafen impegnata nel riciclaggio del litio a Schwarzheide

Si prevede che l’elettromobilità avrà un grande futuro in vista della protezione del clima e dell’esaurimento delle risorse petrolifere. Per inaugurare l’era della e-car, è necessaria un’infrastruttura industriale che comprenda l’intera catena di processo, dalla produzione di automobili e batterie fino al riciclaggio dei “materiali residui” riciclabili. Il progetto pilota BASF previsto per il riciclaggio delle batterie a Schwarzheide, nel Brandeburgo, si inserisce perfettamente in questo contesto. Questo articolo si basa sull’unico Elenco delle 600 maggiori aziende chimiche in Germania.

Parte di un progetto IPCEI dell’UE nel campo delle batterie per auto elettriche

A Schwarzheide, nella regione mineraria della lignite di Lausitz, il gigante chimico di Ludwigshafen possiede uno dei più grandi siti chimici europei all’interno del Gruppo BASF. BASF Schwarzheide GmbH, una società interamente controllata, è responsabile delle operazioni in loco. L’azienda vuole ora costruire qui un nuovo impianto pilota entro il 2022 per recuperare il litio dalle vecchie batterie per auto elettriche.

Come materiale, il litio è indispensabile per le batterie ricaricabili – non solo nel campo dell’elettromobilità, ma anche in smartphone, laptop e strumenti alimentati a batteria. I depositi di litio della terra sono limitati, mentre la domanda è destinata a crescere rapidamente. Il riciclaggio è quindi di grande importanza. BASF vuole posizionarsi come fornitore leader nel riciclaggio di batterie agli ioni di litio per l’industria automobilistica. Il progetto fa parte di un progetto IPCEI dell’UE che mira a sostenere lo sviluppo di catene del valore competitive europee per le batterie nel settore dei veicoli elettrici. In questo settore c’è una notevole domanda repressa.

ICPCEI è l’acronimo di “Importante progetto di comune interesse europeo” – un importante progetto transnazionale di comune interesse europeo per il quale vale la pena ottenere un finanziamento pubblico. In questo senso, il progetto Schwarzheide può beneficiare del sostegno finanziario del Ministero federale dell’economia e del Land Brandeburgo. Tutte le parti coinvolte non divulgano gli importi degli investimenti e i sussidi.
Fonte:: Zeit Fonte dell’immagine: Unsplash

Potrebbero piacerti questi elenchi di grandi aziende e investitori:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *