Elenco delle 5 maggiori aziende di vendita al dettaglio in Germania

Elenco delle 5 maggiori aziende di vendita al dettaglio in Germania

Nel 2019 il commercio al dettaglio tedesco ha generato un fatturato di 540 miliardi di euro. Nonostante la crescente importanza del commercio elettronico, il commercio stazionario è ancora un fattore significativo. Oltre a molti piccoli rivenditori, ci sono anche alcuni grandi operatori – ecco una panoramica delle 5 maggiori aziende tedesche di commercio al dettaglio. Questo articolo si basa sull’unico Elenco delle 400 maggiori società di vendita al dettaglio e all’ingrosso in Germania.

Posto 1: EDEKA ZENTRALE AG & Co. KG, Amburgo: 55,7 miliardi di euro di fatturato (2019)

La EDEKA ZENTRALE di Amburgo è a capo di un grande gruppo di aziende che è il numero 1 nel settore della vendita al dettaglio di prodotti alimentari in Germania. EDEKA si è sviluppata alla fine del 19° secolo dalla fusione dei commercianti di merci coloniali di Berlino. Oggi la rete EDEKA comprende circa 4.500 rivenditori indipendenti con oltre 6.000 mercati alimentari. La EDEKA ZENTRALE forma l’ombrello con 7 aziende regionali.

Posto 2: REWE Deutscher Supermarkt AG & Co. KGaA, Colonia: 55,4 miliardi di euro di fatturato (2019)

Anche il secondo più grande rivenditore tedesco appartiene all’industria alimentare. Le origini di REWE risalgono alla Repubblica di Weimar. Dopo la seconda guerra mondiale, l’organizzazione REWE è cresciuta acquisendo varie catene di supermercati. Questi sono gestiti sotto il marchio ombrello REWE dal 2006. Solo il discount Penny ha mantenuto la propria immagine. Circa 3.600 negozi appartengono a REWE.

Piazza 3: CECONOMY AG, Düsseldorf: 21,5 miliardi di euro di fatturato (2018/19)

Solo poche persone conoscono il nome CECONOMIA. I negozi di elettronica di consumo Mediamarkt e Saturn, invece, sono noti alla maggior parte dei consumatori. Essi costituiscono il core business di CECONOMY, che opera sotto l’ombrello del MediaMarktSaturn Retail Group. CECONOMY esiste solo dal 2017 e si è formata nel contesto di una complicata scissione dell’ex Metro Group.

Posto 4: Otto (GmbH & Co KG), Amburgo: 14,26 miliardi di euro di fatturato (2018/19)

L’azienda di famiglia Otto è cresciuta con la classica attività di vendita per corrispondenza ed è ora uno dei più grandi rivenditori online al mondo dopo Amazon. Il commercio al dettaglio è il core business del gruppo, che gestisce circa 100 negozi online. Oltre al commercio elettronico, l’azienda continua ad essere attiva nella vendita al dettaglio di mattoni e malte e nella vendita per corrispondenza.

Posto 5: GLOBUS Holding GmbH & Co. KG, St. Wendel: 7,7 miliardi di euro di fatturato (2018/19)

La catena di vendita al dettaglio GLOBUS è stata creata da un negozio di articoli coloniali aperto nel 1828 a St. Wendel nel Saarland. La GLOBUS Holding costituisce la parentesi di varie divisioni commerciali del gruppo con ipermercati, negozi di bricolage e negozi di elettronica di consumo. La società opera con i nomi di GLOBUS (ipermercati), GLOBUS Baumarkt e hela Profi (negozi di bricolage) e Alphatecc (negozi di elettronica di consumo).
Fonte:: Listenchampion
Fonte dell’immagine: Unsplash

Potrebbero piacerti questi elenchi di grandi aziende e investitori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *