Elenco di 3 sviluppatori che perseguono progetti fotovoltaici galleggianti

Elenco di 3 sviluppatori che perseguono progetti fotovoltaici galleggianti

I progetti fotovoltaici galleggianti (FPV) rappresentano una soluzione alle sfide che gli sviluppatori si trovano ad affrontare quando cercano di costruire parchi solari montati su larga scala, come ad esempio terreni inadatti o indisponibilità di terreni. I progetti solari galleggianti sono in aumento nel Regno Unito, in Germania, nei Paesi Bassi e in Portogallo, con RWE, BayWa e EDP in testa allo sviluppo di parchi fotovoltaici galleggianti europei. L’Istituto Fraunhofer per la ricerca sull’energia solare ha delineato il potenziale dei parchi fotovoltaici galleggianti soprattutto in Germania, con la possibilità di sviluppare 15GW su laghi minerari dismessi. Tuttavia, l’FPV presenta anche dei limiti. Gli sviluppatori hanno citato le difficoltà nell’ottenere i permessi e le autorizzazioni che ostacolano l’avanzamento dei progetti FPV su larga scala. DNV si è affermata come leader di mercato nelle tecnologie e nelle best practice dell’FPV. DNV stima che la capacità di FPV possa raggiungere i 10GW entro il 2025, con una capacità potenziale globale di 4TWh. Il gruppo norvegese prevede una rapida crescita dell’FPV, visto che nel 2020 i progetti solari galleggianti avevano una capacità installata di 2GW. DNV si impegna a delineare i metodi di best practice per lo sviluppo di FPV, al fine di evitare i rischi di corrosione e portare a un aumento della produzione, mantenendo bassi i tassi di guasto. Le aziende presentate appartengono alla Elenco dei 400 maggiori sviluppatori di energia rinnovabile in Europa.

1) BayWa RE (Germania)

Il gruppo tedesco delle rinnovabili è attivo nello sviluppo di progetti fotovoltaici galleggianti dal 2018, con il suo progetto iniziale situato nei Paesi Bassi. Ad oggi, BayWa ha sviluppato oltre 200 MW di impianti fotovoltaici galleggianti. Il gruppo tedesco è stato responsabile dello sviluppo del più grande progetto fotovoltaico galleggiante al di fuori dell’Asia nel 2020: il progetto Bomhofsplas ha una capacità installata di 27,4 MW. BayWa ha poi superato questa soglia con l’installazione dei progetti Uivermeerjes (29,8MW) e Sellingen (41,4MW) nel 2021. Nel 2021, BayWa si è espansa al di fuori dell’Europa con lo sviluppo di un FPV da 2,8 MW nella regione APAC, in Thailandia. Ad oggi, gli esperti tedeschi delle rinnovabili hanno 13 FPV in funzione o in costruzione. Il loro già vasto portafoglio pone BayWA come uno dei principali attori globali nei progetti solari galleggianti.

2) EDP Renewables (Portogallo)

EDP Renewables è uno dei maggiori sviluppatori di energia verde a livello mondiale, pertanto non sorprende che il gruppo portoghese punti ad affermarsi nel mercato del solare galleggiante. Nell’aprile del 2022, EDP si è aggiudicata una connessione alla rete in un’asta solare portoghese che consentirà al gruppo di installare fino a 154 MW. La connessione alla rete di Alqueva prevede lo sviluppo di 70 MW di energia solare galleggiante, oltre a 14 MW di sovraccapacità solare e 70 MW di capacità eolica ibrida. Il progetto consiste in 12.000 pannelli solari e sarà il più grande parco solare galleggiante d’Europa. EDP ha anche intenzione di espandersi al di fuori dell’Europa: nel novembre 2021 il gruppo portoghese ha confermato il suo sostanziale investimento nello sviluppatore di impianti solari galleggianti di Singapore, Sunseap. Sunseap sta sviluppando un impianto FPV e di stoccaggio da 2,2 GW sull’isola indonesiana di Batam. Grazie all’investimento, EDP intende affermare la propria presenza nel mercato asiatico e aprire la possibilità di co-sviluppare progetti di idrogeno, eolico e solare.

3) RWE (Germania)

Un altro attore chiave nello sviluppo delle energie rinnovabili in Europa è il gruppo tedesco RWE. RWE ha identificato per la prima volta il solare galleggiante come una potenziale opportunità nel luglio 2021, quando il gruppo, in collaborazione con l’Istituto Fraunhofer per i sistemi di energia solare e l’Università di Tecnologia di Brandeburgo Cottbus-Senftenberg, ha studiato il potenziale dell’FPV in Germania e a livello globale. RWE si è affidata all’esperienza di Volta Solar per lo sviluppo di FPV di prova, che hanno permesso al gruppo tedesco di comprendere a fondo il funzionamento dei sistemi. Nell’agosto 2021, RWE ha iniziato la costruzione del suo primo parco solare galleggiante, situato sullo stesso terreno del progetto Solar Park Amer. L’FPV sarà composto da 13.400 moduli solari e avrà una capacità installata di 6 MW.

Fonte: Renewables.Digital Fonte immagine: Unsplash

Comments are closed.