Elenco delle 10 principali startup europee nel settore delle energie rinnovabili

Elenco delle 10 principali startup europee nel settore delle energie rinnovabili

La transizione verso una produzione di energia più sostenibile è un passo necessario per contrastare i pericoli acuti della crisi climatica. Oltre alle regolamentazioni, ai divieti e agli incentivi per le aziende come per gli individui, le idee innovative e i nuovi approcci per la produzione di energia e la promozione della produzione di energia sostenibile sono essenziali per consentire una transizione a lungo termine e sostenibile verso l’approvvigionamento di energia rinnovabile. In questo contesto, soprattutto il settore delle startup rappresenta una forza trainante: con nuove idee innovative e l’intenzione di cambiare, si generano approcci che possono seriamente consentire la ristrutturazione e l’ulteriore sviluppo del mercato della produzione di energia sostenibile. Oltre a molti anni di esperienza, le più recenti possibilità tecniche come l’intelligenza artificiale o gli algoritmi sono anche utilizzati per implementare questi scopi nel miglior modo possibile.

Nella nostra lista scaricabile in Excel, troverete oltre 100 startup europee nel campo delle energie rinnovabili, di cui vorremmo presentare dieci importanti startup delle energie rinnovabili in modo più dettagliato.

1. Kitepower (Delft, Paesi Bassi)

La startup olandese Kitepower ha sviluppato alternative innovative e convenienti alle turbine eoliche esistenti, utilizzando fino al 90% di materiale in meno, con il potenziale di essere due volte più efficiente delle turbine eoliche convenzionali con la stessa potenza. La startup Airborne Wind Energy (AWE) ha sviluppato una tecnologia brevettata che non richiede torri ad alta intensità di risorse né fondazioni pesanti e quindi permette un’alta mobilità e un facile spiegamento. Facilitando venti più forti e persistenti ad altitudini più elevate, i sistemi Kitepower possono generare fattori di capacità superiori a 0,5 ed elettricità economica in cambio. Con il loro prodotto principale, il Kitepower Falcon, l’innovativa Startup permette alle comunità remote di tutto il mondo di mitigare la dipendenza dall’inquinante e costoso approvvigionamento diesel.

2. Windcity Designs (Rovereto, Italia)

Sviluppando una macchina che si adatta alla natura, Windcity Designs si sforza di aumentare la produzione di energia e di permettere alle fonti di energia rinnovabile di essere un’alternativa efficace al sistema di approvvigionamento energetico di carbonio. Il brevetto della startup italiana si basa sul principio dell’inerzia variabile e sull’inclinazione variabile delle pale combinando i due principi: geometria variabile per flussi variabili. Essendo l’unica macchina che non ha una sola curva di coppia ma ne ha una quantità maggiore e si porta da sola su quella più conveniente, in un continuo dialogo naturale con la Natura.

3. Octopus Energy (Londra, Regno Unito)

La startup con sede a Londra (Regno Unito) ha sviluppato una tecnologia con lo scopo di guidare la rivoluzione energetica a livello globale, consentendo ai clienti di tutto il mondo di utilizzare energia verde e un servizio eccezionale. Caratterizzata dalla visione di un’energia sostenibile a prezzi accessibili e un’esperienza cliente trasformata, Octopus Energy è stata in grado di servire 2 milioni di clienti con un’energia verde più economica. Con l’evoluzione delle loro Kraken Technologies, che offre una piattaforma proprietaria in-house basata su dati avanzati e capacità di apprendimento automatico, Kraken automatizza gran parte della catena di approvvigionamento energetico per consentire un servizio eccezionale e l’efficienza che consente alla startup di gestire oltre 25.000 clienti con offerte di energia di proprietà.

4. Phelas (Monaco, Germania)

Utilizzare l’energia solare ed eolica anche quando le condizioni non sono ottimali è stata l’idea della startup tedesca phelas. Con lo sviluppo di un sistema di immagazzinamento dell’elettricità che utilizza un processo termodinamico per immagazzinare l’energia nell’aria liquida, la startup punta a un approvvigionamento energetico modulare, accessibile e sostenibile in futuro. Basandosi sui punti di forza di LAES (nessun materiale nocivo, componenti affidabili con alto TRL, flessibilità nel scalare la potenza e la capacità in modo indipendente) e costruendo sui principi dell’accumulo di energia in aria liquida (LAES), phelas ha sviluppato il primo prototipo al mondo di un sistema LAES in un design modulare a container. Questo prototipo soddisfa i requisiti di immagazzinamento dell’energia, includendo una gestione interna del calore integrata su misura, un processo di raffreddamento personalizzato e una drastica semplificazione del processo di liquefazione.

5. WePower (Vilnius, Lituania)

La startup WePower che è stata fondata a Vilnius ha sviluppato una piattaforma basata su blockchain che si sforza di consentire la connessione tra acquirenti di energia aziendali e rivenditori di energia direttamente con i generatori di energia verde. Partendo dall’analisi dei bisogni dell’azienda e dalla successiva identificazione del progetto di energia rinnovabile più adatto, la startup organizza contratti diretti di energia. Utilizzando l’innovativa tecnologia di tokenizzazione, i fondatori aspirano a creare piena trasparenza alla fonte e flessibilità, consentendo a tutte le aziende – indipendentemente dalle loro dimensioni – di acquistare energia verde prodotta localmente a tariffe competitive.

6. Golfstrom (Monaco, Germania)

Golfstrom è stata fondata con l’intenzione di sviluppare una piattaforma aperta e orientata all’impegno per tutti coloro che vogliono contribuire attivamente ad affrontare la crisi climatica. Sviluppando un modello di partecipazione in cui tutti possono essere attivamente impegnati in nuovi progetti solari, la startup con sede a Monaco di Baviera fornisce informazioni su cosa fare e su come la realizzazione di nuovi sistemi solari su tutti i tetti adatti all’energia solare viene attuata nel mondo reale. Gli individui possono quindi partecipare sia come proprietari di tetti che come piccoli investitori crowd che finanziano questi progetti sui tetti con un importo di loro scelta. Coinvolgendo gli attori esistenti della transizione energetica, i fornitori di energia verde e le cooperative energetiche locali, lo sviluppo di nuovi progetti può essere realizzato rapidamente e su scala.

7. Wegaw (Vaud, Svizzera)

La startup che è stata fondata da un team esperto a Vaud, in Svizzera, utilizza immagini satellitari e algoritmi di Machine Learning al fine di ottimizzare la produzione e il commercio di energia di varie aziende energetiche. Perseguendo l’obiettivo di creare una produzione di energia più sostenibile e pulita, Wegaw ha sviluppato un prodotto che fornisce informazioni accurate sull’estensione della neve, la profondità della neve e l’equivalente in acqua della neve sulla base dei dati di osservazione della terra per i fornitori di energia idroelettrica in tutto il mondo. Attraverso l’approccio di utilizzare il monitoraggio dell’equivalente dell’acqua della neve per la previsione dell’acqua a lungo termine, il team consentirà alle aziende di estrarre più valore dai loro asset di energia rinnovabile, generando fino al 10% in più di energia e un’ottimizzazione del prezzo del MWh del +5% nel commercio di energia.

8. Crystalsol (Vienna, Austria)

La startup Crystalsol, con sede a Vienna, è stata in grado di sviluppare un nuovo tipo di tecnologia fotovoltaica flessibile combinando i vantaggi dei materiali monocristallini ad alta efficienza e la produzione roll-to-roll a basso costo. Con lo sviluppo di uno strato assorbente di luce costituito da una nuova polvere cristallina di semiconduttore brevettata, Crystalsol facilita diversi vantaggi rispetto alle tecnologie fotovoltaiche consolidate. Integrando il fotovoltaico, i cui film possono essere opachi o trasparenti, possono essere laminati con un foglio polimerico per l’integrazione in facciate strutturate o incapsulati in vetro per una maggiore stabilità ed essere fatti su misura per forma e dimensioni.

9. a destra. Basato sulla scienza (Francoforte, Germania)

La startup tedesca, composta da un team interdisciplinare di quasi 30 esperti, ha sviluppato il modello X-Degree Compatibility (XDC) per calcolare l’impatto che un’azienda, un portafoglio o qualsiasi altra entità economica ha sul riscaldamento globale (Temperature Alignment). Con la fornitura di metriche climatiche e il software sviluppato, i risultati sono espressi come valori tangibili in °C (XDC) cercando di ottenere la massima trasparenza sui rischi e le opportunità legate al clima per il mercato e consentire così la transizione verso un’economia <2°C. Questa metodologia è l’unica nel suo genere a integrare un modello climatico (il modello FaIR). Mentre il modello XDC è basato sulla scienza, peer-reviewed e lungimirante ed è disponibile per l’uso nella ricerca accademica dal 2019, il modello sarà pubblicato come progetto Open Source entro la fine del 2021.

10. Epishine (Linköping, Svezia)

Il team dietro Epishine ha realizzato l’idea innovativa di una cella solare unica ottimizzata per la luce interna. Producendo celle solari organiche stampate e un kit di valutazione, Epishine ha sviluppato una nuova tecnologia nella raccolta di energia. Mentre i moduli organici di raccolta dell’energia luminosa per interni (LEH) possono essere utilizzati da soli o in combinazione con i condensatori per sostituire le batterie o prolungare la loro durata nelle applicazioni a bassa potenza, i LEH di Epishine sono ottimali per l’alimentazione di applicazioni wireless per interni a bassa potenza. Con l’area semi-trasparente del modulo, i LEHs sono per una facile integrazione e simultanea riduzione dell’impatto ambientale fino al 97% tagliando i costi di manutenzione delle batterie. Inoltre, il kit di valutazione può fornire una corrente di uscita sufficiente per alimentare la maggior parte delle radio a bassa potenza, oltre a mostrare l’integrazione unica del prodotto e le possibilità di progettazione dei moduli di raccolta dell’energia luminosa di Epishine.

Questo ascolto da parte di grandi aziende e investitori può essere utile a tutti:

Fonte dell’immagine: Unsplash

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *