Tre entusiasmanti startup che forniscono tecnologia per le smart grid

Tre entusiasmanti startup che forniscono tecnologia per le smart grid

Dopo la generazione di energia e il suo immagazzinamento, un’altra parte interessante del sistema energetico arriva con le sue sfide uniche e soluzioni innovative: la rete. La rete sincrona dell’Europa continentale è la più grande di tutto il mondo, il che significa che c’è molto potenziale. Per esempio, la cosiddetta “super rete europea” è una possibile futura super rete che collegherebbe vari paesi europei con le regioni intorno alle frontiere. Specialmente per l’energia rinnovabile, questo progetto permetterebbe molta più flessibilità – poiché “da qualche parte c’è sempre il sole o il vento”. La combinazione della tecnologia della rete e dell’energia rinnovabile è un argomento molto interessante, poiché la crescita crescente della quota di energie rinnovabili richiede un nuovo approccio alla gestione della rete, soprattutto perché l’energia rinnovabile è presente sia centralizzata che decentralizzata. È qui che entra in scena la parola d’ordine “smart grid” – le reti intelligenti possono permettere l’integrazione delle rinnovabili variabili, sostenere la produzione decentralizzata di energia, migliorare il controllo sulla rete e fornire maggiore flessibilità. Come sempre – le startup aprono la strada alle tecnologie innovative, ed è per questo che questo articolo presenta tre startup europee per la tecnologia delle reti. Questo articolo è basato sull’unico Elenco dei +100 sviluppatori di energie rinnovabili in Europa.

Heimdall Power – Aumentare la capacità della rete

La prima startup ad essere presentata è Heimdall Power – la società ha sede in Norvegia e offre sensori intelligenti, che sono riuniti nei cosiddetti neuroni. I neuroni devono essere installati sul filo sotto tensione e sono in grado di digitalizzare la rete elettrica attraverso la raccolta di dati. I sensori rilevano e raccolgono il flusso di potenza, l’inclinazione della linea e le vibrazioni, così come il carico di neve e la temperatura del filo. Una volta che questi dati sono stati raccolti, vengono inviati al “Heimdall Brain”, la soluzione cloud e software. Questo offre non solo un aumento della capacità della linea attraverso il rating dinamico della linea o la gestione termica, Heimdall afferma che si può ottenere tra il 25%-50% di capacità in più, ma anche individuare le linee rotte o offrire la diagnostica per la pianificazione della manutenzione.

Laki Power – Minimizzare i costi di monitoraggio

Laki Power è una startup con sede a Reykjavik, Islanda. Laki Power offre stazioni di monitoraggio che forniscono sorveglianza dal vivo attraverso una telecamera a 360° ad alta risoluzione con visione notturna, una telecamera termica, sensori di inclinazione e stazioni meteorologiche tra gli altri. Attraverso questi servizi la startup può monitorare i rischi o le minacce o catturare il potenziale di miglioramento delle prestazioni della rete. Per quanto riguarda l’integrazione delle energie rinnovabili nella rete, Laki offre previsioni accurate, che portano al miglioramento della capacità della rete così come il miglioramento della resilienza dell’integrazione e del funzionamento delle risorse energetiche rinnovabili distribuite e dei sistemi di stoccaggio. Il trucco della startup, che è stata fondata nel 2015, è che Laki Power riduce al minimo i costi di installazione, manutenzione o rifornimento di cui sono dotati altri dispositivi di monitoraggio. La tecnologia brevettata della startup “PowerGRAB” è in grado di raccogliere la corrente ad alta tensione della linea elettrica come un’uscita DC a bassa tensione utilizzabile, con una potenza fino a cento volte superiore rispetto ad altre soluzioni.

Envelio – Piattaforma per la trasparenza

Envelio è una startup con sede in Germania che fornisce una piattaforma per la rete intelligente. Il sistema modulare di assistenza software non solo supporta la digitalizzazione e l’automatizzazione della pianificazione della rete, ma anche del suo funzionamento. La startup ha ordinato i suoi servizi in tre fasi: Qualità dei dati, pianificazione e funzionamento. Il primo passo, la base dei dati, si realizza attraverso le loro applicazioni che collegano sistemi di dati precedentemente isolati. Con questa connessione di dati, Envelio è in grado di sviluppare gemelli digitali che possono essere utilizzati per elaborare e valutare i dati forniti. Il secondo passo, la pianificazione della rete, è il passo chiave per l’integrazione delle energie rinnovabili. Attraverso l’automazione raggiunta, l’integrazione di massa delle risorse energetiche principalmente distribuite. L’ultimo passo, il funzionamento delle reti, Envelio offre una trasparenza continua sullo stato attuale della rete, garantendo l’affidabilità della fornitura di energia.
Quelle: Renewables.digital Bildquelle: Unsplash

Questo ascolto da parte di grandi aziende e investitori può essere utile a tutti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *