Elenco delle 5 maggiori start-up finanziarie (fintech) in Germania

Elenco delle 5 maggiori start-up finanziarie (fintech) in Germania

Le Fintech sono aziende che sviluppano e commercializzano innovazioni finanziarie guidate dalla tecnologia. Negli ultimi anni, si sono sviluppati in una seria concorrenza per i tradizionali fornitori di servizi finanziari come le banche e le compagnie di assicurazione. Questo è anche vero per le 5 migliori startup finanziarie presentate qui. Qui, definiamo le maggiori startup fintech come le rispettive startup meglio finanziate in Germania secondo la nostra selezione editoriale. Questo articolo è basato sull’unico Elenco delle 200 startup in più rapida crescita in Germania.

1. N26 GmbH

Come giovane banca diretta, N26 si è concentrata sulla gestione dei conti e sulle operazioni di pagamento via smartphone. Questo non è solo particolarmente facile e conveniente, ma anche estremamente veloce. L’attività bancaria in tempo reale – l’elaborazione in pochi secondi – fa parte della promessa di servizio. N26 è stata fondata a Berlino nel 2013 e ha lanciato la sua offerta nel 2015, prendendo il nome dal suo primo indirizzo di ufficio “Unter den Linden 26” nella capitale. Oggi, N26 ha già più di cinque milioni di clienti – per lo più giovani – e offre i suoi servizi in 25 paesi, con un focus sull’Europa.

2. wefox Germany GmbH

La piattaforma assicurativa digitale wefox è stata lanciata nel 2015 – inizialmente concentrandosi sul mercato tedesco e svizzero. La startup con sede a Berlino offre uno strumento che i broker possono utilizzare per gestire le polizze assicurative dei loro clienti. Allo stesso tempo, i clienti possono controllare le loro polizze e segnalare i sinistri tramite l’app wefox. wefox si considera un mercato digitale dove assicurati, broker e fornitori di assicurazioni possono incontrarsi. Nel frattempo, il business è stato lanciato anche in Austria. Con l’Italia e la Spagna, vengono presi di mira due mercati dell’Europa meridionale. Oltre 600.000 assicurati usano l’applicazione. L’assicuratore digitale One appartiene al gruppo wefox.

3. Raisin GmbH

Raisin GmbH esiste dal 2012 ed è quasi una startup oldie. Fondata da tre ex consulenti McKinsey, l’azienda è diventata più conosciuta in Germania per il suo marchio WeltSparen – un mercato digitale per denaro overnight e depositi a tempo determinato in altri paesi europei. Ora offre anche investimenti in ETF con il marchio WeltInvest. Nel 2019, Raisin ha acquisito MHB Bank. Questa era originariamente una joint venture tra Helaba e la banca polacca Handlowy, dal 2005 la banca apparteneva alla banca d’investimento statunitense Lone Star. La banca opera ora sotto il nome di Raisin Bank. Raisin è una delle poche fintech con una licenza bancaria completa.

4. Solarisbank AG

Solarisbank è stata fondata a Berlino nel 2016 e si considera una piattaforma di banking-as-a-service. L’istituto ha una licenza bancaria completa e può quindi effettuare tutti i tipi di operazioni bancarie. Come piattaforma di banking-as-a-service, Solarisbank vuole principalmente essere un fornitore di servizi per altre fintech che offrono servizi finanziari ai loro clienti senza avere una licenza bancaria. In questo senso, Solarisbank agisce come un “fornitore di servizi” e processore in background. Alla fine del 2019, la banca aveva un patrimonio totale di oltre 435 milioni di euro e impiegava più di 230 persone.

5. Clark Germany GmbH

La startup tecnologica Clark, con sede a Berlino, si occupa di assicurazioni. Fondata nel 2015, la giovane azienda mira a offrire ai suoi utenti una copertura assicurativa continuamente ottimizzata attraverso l’app Clark. Per fare questo, un sistema intelligente analizza i dati assicurativi dei clienti, li confronta con le offerte di altre compagnie di assicurazione e mostra il potenziale di ottimizzazione. Tutto questo funziona in pochi minuti e senza dover studiare le famose scritte in piccolo nelle polizze. Secondo le sue stesse informazioni, Clark ha già guadagnato più di 200.000 utenti dal suo lancio e ha generato più di 600 milioni di euro in volume di premi. Inizialmente concentrata sulla Germania, l’azienda vuole aprirsi anche ad altri mercati europei.
Fonte: Listenchampion Fonte dell’immagine: Unsplash

Potrebbero piacerti queste liste di grandi aziende e investitori:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *