Lista dei 10 maggiori fornitori automobilistici in Germania

Lista dei 10 maggiori fornitori automobilistici in Germania

Senza fornitori nazionali efficienti nel settore automobilistico, l’industria automobilistica tedesca non sarebbe mai stata in grado di raggiungere la sua posizione sul mercato mondiale. Al contrario, la storia di successo dell’industria fornitrice sarebbe impensabile senza la diffusione delle auto tedesche in tutto il mondo. Entrambi si sono sviluppati mano nella mano, per così dire. Nella sola Germania, nel 2018, 486.000 persone erano impiegate nell’industria automobilistica, contro le 311.000 dell’indotto. Anche i maggiori fornitori di automobili in Germania detengono una posizione leader a livello mondiale. Alcuni di loro sono cresciuti da semplici laboratori e imprese artigiane e si sono sviluppati in corporazioni che operano a livello internazionale. Qui diamo un’occhiata alla nostra lista e presentiamo in dettaglio i 10 maggiori fornitori automobilistici in Germania. Questo articolo si basa sull’unico Elenco dei 250 maggiori fornitori automobilistici in Germania.

Posto 1: Robert Bosch GmbH, Stoccarda: 77,9 miliardi di euro di fatturato (2019), di cui 47 miliardi di euro presso Mobility Solutions

Robert Bosch fondò a Stoccarda nel 1886 un’officina per la meccanica di precisione e l’elettrotecnica nel cortile di casa. Con il tempo, questi modesti inizi si sono sviluppati fino a diventare il più grande fornitore automobilistico in Germania e nel mondo. Robert Bosch GmbH è più di un fornitore – è un conglomerato che produce anche tecnologia industriale, elettrodomestici ed elettroutensili e tecnologia energetica ed edilizia. Il gruppo impiega oltre 400.000 dipendenti in 60 paesi in tutto il mondo, in Germania quasi 140.000 dipendenti in 85 sedi. In qualità di fornitore automobilistico, Bosch è sinonimo di un’ampia gamma di prodotti per il settore elettrico ed elettronico automobilistico. Fornisce, tra l’altro, componenti per azionamenti elettrici, tecnologia di iniezione, tecnologia di controllo e di scarico per motori convenzionali, oltre a freni, sistemi ABS, sistemi di assistenza alla guida e, più recentemente, soluzioni per la mobilità in rete.

Posto 2: Continental AG, Hannover: 44,5 miliardi di euro di fatturato (2019)

Il produttore di pneumatici Continental AG è il secondo fornitore automobilistico in Germania e nel mondo. La gomma è stata il modello di business dell’azienda fin dai suoi inizi nel 1871, inizialmente in gomma naturale e successivamente in gomma prodotta industrialmente. I pneumatici per autovetture, veicoli commerciali e motocicli sono ancora il pilastro del business. Il secondo pilastro è la divisione Automotive Technologies con soluzioni per la guida autonoma, la sicurezza di guida e la guida in rete. Il maggiore azionista con una quota del 46% è Schaeffler Holding dal 2009. Continental AG e Schaeffler AG formano società consorelle in un gruppo aziendale. Continental ha 241.000 dipendenti in tutto il mondo ed è rappresentata in oltre 540 sedi in 60 paesi.

Posto 3: ZF Friedrichshafen AG, Friedrichshafen: 36,5 miliardi di euro di fatturato (2019)

Nel 1915, quando ZF Friedrichshafen AG fu fondata, una fabbrica di ingranaggi e il dirigibile Zeppelin GmbH furono padrini. Le trasmissioni dei veicoli dovevano costituire lo scopo commerciale ed è così che è rimasto fino ad oggi. L’azienda è leader mondiale nel campo della tecnologia di trasmissione e dei telai e si colloca tra i 10 fornitori automobilistici più importanti al mondo. Quasi 150.000 dipendenti e 230 sedi in 40 paesi rappresentano la presenza dell’azienda in tutto il mondo, ma l’azienda è rimasta strettamente legata alla sua sede centrale. La Fondazione Zeppelin, sotto il patrocinio della città di Friedrichshafen, è il principale proprietario. Trasmissioni, moduli per telai, azionamenti per assali e moduli di trasmissione, nonché la tecnologia di smorzamento per autovetture e veicoli commerciali sono il core business di ZF Friedrichshafen.

Posto 4: Schaeffler AG, Herzogenaurach: 14,4 miliardi di Euro di fatturato (2019)

Schaeffler AG è l’azienda principale del Gruppo Schaeffler, che appartiene all’omonima famiglia imprenditoriale. Schaeffler produce pezzi per l’industria automobilistica, meccanica e aerospaziale con i marchi INA, FAG e LuK. I marchi FAG (cuscinetti a sfere in prosecuzione dell’attività dell’ex azienda indipendente FAG Kugelfischer) e LuK (componenti di dischi e frizioni) sono di particolare importanza nell’industria dell’approvvigionamento automobilistico. Schaeffler ha circa 92.000 dipendenti ed è rappresentata in oltre 50 paesi con più di 170 sedi. Schaeffler Holding è il maggiore azionista di Continental AG. Il Gruppo Schaeffler e Continental sono “società consorelle”.

Posto 5: HELLA GmbH & Co. KGaA, Lippstadt: 7,0 miliardi di fatturato (2018/2019)

Il nome dell’azienda HELLA è quasi una descrizione della gamma di prodotti. Il HELLA GmbH & Co. KGaA si è concentrato interamente sulle luci e sull’illuminazione dei veicoli. Questo ha fatto di HELLA uno dei maggiori fornitori tedeschi del settore automobilistico e uno dei TOP 100 a livello mondiale. Fari, luci e illuminazione interna per veicoli di ogni tipo continuano a costituire il core business. Nell’ampliare questo modello di business, HELLA produce anche sistemi di assistenza alla guida basati su telecamere e sviluppa sistemi elettronici per aumentare l’efficienza, la sicurezza di guida e il comfort di guida. HELLA è anche uno dei maggiori rivenditori europei di ricambi, accessori e servizi per autoveicoli. L’azienda impiega quasi 39.000 persone in oltre 125 sedi in più di 35 paesi.

Posto 6: Brose Fahrzeugteile SE & Co. KG, Coburg: 6,2 miliardi di fatturato (2019)

La storia di Brose Fahrzeugteile SE & Co. KG iniziò nel 1908 con un commercio di accessori per auto a Berlino. Dal 1919, a Coburg si producono pezzi di ricambio per l’industria automobilistica. Oggi Brose produce sistemi meccatronici e componenti per porte, sedili e carrozzerie di veicoli. Un esempio sono gli azionamenti elettrici per i regolatori dei finestrini, i tettucci apribili e i tendicinture delle cinture di sicurezza. Per molto tempo Brose si è limitata al solo mercato tedesco, la prima produzione estera è stata aperta solo nel 1988 e dal volgere del millennio si è perseguita una coerente strategia di internazionalizzazione. Oggi, Brose impiega circa 26.000 persone. L’azienda ha 63 sedi in 23 paesi.

Posto 7: Fritz Dräxlmaier GmbH & Co. KG, Vilsbiburg: 4,9 miliardi di fatturato (2019)

Fritz Dräxlmaier GmbH & Co. KG è stata fondata negli anni ’50 nel pieno del miracolo economico e si è sviluppata da azienda di medie dimensioni ad attore globale. Dräxlmaier è specializzata nella fornitura di veicoli di qualità superiore di diversi produttori e produce parti elettriche ed elettroniche, sistemi di stoccaggio, attrezzature interne e impianti elettrici per veicoli. La focalizzazione su un segmento di mercato esclusivo ha reso l’azienda vincente. Tra i clienti ci sono Bugatti, Cadillac, Jaguar, Lamborghini, Maserati e Porsche. Il Gruppo Dräxlmaier impiega circa 75.000 dipendenti ed è presente in 60 sedi in oltre 20 paesi.

Posto 8: LEONI AG; Norimberga: 4,8 miliardi di euro di fatturato (2019)

Le merci lionesi sono merci fatte di filo metallico e costruzioni in filo metallico. Da quasi 500 anni Norimberga è un centro dell’industria leoniana in Germania. Norimberga LEONI AG può far risalire le sue origini al XVI secolo. Oggi LEONI è un produttore leader di fili, cavi e sistemi di cablaggio utilizzati nell’industria automobilistica. La Società è pertanto organizzata in due divisioni: Wire & Soluzioni per cavi e sistemi di cablaggio. Oltre all’industria automobilistica, LEONI fornisce anche altre industrie e il settore sanitario con soluzioni di cavi. LEONI opera in tutto il mondo e impiega circa 95.000 persone in 32 paesi.

Posto 9: Eberspächer GmbH & Co. KG, Esslingen am Neckar: 4,6 miliardi di euro di fatturato (2019)

Tecnologia dei gas di scarico, impianti di riscaldamento e condizionamento per veicoli costituiscono il modello di business del Eberspächer Group a Esslingen. Eberspächer è stata fondata nel 1865 come laboratorio artigianale per la vetratura dei tetti. Nel 1932/33 iniziò a produrre riscaldatori per veicoli e silenziatori. A volte Eberspächer ha offerto soluzioni anche in altri settori. Oggi Eberspächer opera esclusivamente come fornitore dell’industria automobilistica e tra i suoi clienti vi sono praticamente tutti i produttori rinomati del mondo. Oltre ai riscaldatori e ai sistemi di condizionamento dell’aria per le autovetture, vengono prodotti anche prodotti corrispondenti per gli autobus. Il gruppo ha circa 10.000 dipendenti ed è rappresentato in circa 80 sedi in 29 paesi in tutto il mondo.

Posto 10: Rheinmetall Automotive AG, Neckarsulm: 2,7 miliardi di euro di fatturato (2019)

Rheinmetall Automotive AG è l’acronimo della divisione forniture automobilistiche del Gruppo Rheinmetall, che per il resto si occupa di attrezzature militari. Le forniture automobilistiche rappresentano oltre il 40% del fatturato di Rheinmetall, con un fatturato del gruppo nel 2019 pari a 6,3 miliardi di euro. L’affiliata Automotive è nata nel 1999 dalla fusione delle ex società indipendenti Pierburg GmbH Neuss e KS Kolbenschmidt GmbH Neckarsulm. I pistoni per i motori a benzina e diesel delle autovetture e dei veicoli commerciali costituiscono un punto focale della produzione. Inoltre, Rheinmetall Automotive fornisce pompe per refrigeranti, ricircolo dei gas di scarico e sistemi di aria secondaria per l’industria automobilistica. L’azienda è divisa in tre divisioni: Hardparts (essenzialmente il business dei pistoni), Meccatronica (compresi i moduli per il controllo delle emissioni) e Aftermarket (business dei ricambi). Rheinmetall Automotive ha circa 11.000 dipendenti.
Fonte:: Listenchampion
Fonte dell’immagine: Unsplash

Potrebbero piacerti questi elenchi di grandi aziende e investitori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *